Sanzione di € 16.000 ad un medico italiano

L’autorità per la protezione dei dati ha irrorato una sanzione di € 16.000 ad un medico italiano per aver effettuato trattamento illecito di dati personali a causa dell’invio di una comunicazioni in assenza di informativa ed autorizzazioni, a circa 3500 suoi ex pazienti.

Il medico, dopo aver aver cambiato l’istituto medico ove esercitava la propria professione,, ha inviato comunicazione a tutti i suoi ex pazienti per informarli della nuova sede di lavoro esprimendo, contestualmente, il proprio sostegno ad un candidato alle elezioni politiche regionali.

La sanzione è stata comminata perché il medico, non avendo egli raccolto direttamente i dati degli ex pazienti ma essendo questi ricevuti dall’ex Istituto medico, ha utilizzato i dati dei suoi ex pazienti senza rendere l’opportunità informativa per dati raccolti da terzi e per finalità di cui non aveva autorizzazione.

Fonte: https://www.garanteprivacy.it/web/guest/home/docweb/-/docweb-display/docweb/9106367 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *